Fiabe al Telefonino

Date di inizio: 
Domenica, 28 Novembre, 2021 - 16:00

Tieffeu - Teatro Figura Umbro presenta
“Fiabe al Telefonino”
Omaggio a Gianni Rodari
Spettacolo per attori e figure - di Mario Mirabassi
con: Claudio Massimo Paternò e Ingrid Monacelli
Costumi: Lorenza Menigatti
Figure: Ada Mirabassi
Scenografia e Regia: Mario Mirabassi

Lo spettacolo è molto vivace e colorato, comico e divertente, affronta un tema  di grande attualità e molto  diffuso tra i bambini di oggi…..l’attaccamento morboso ai telefoni cellulari.  E’ anche una proposta possibile di cosa si può fare per superare questa dipendenza digitale,  attraverso l’uso corretto della fantasia.

E’ la storia di un bambino, che si chiama Giovannino,  affascinato dalla comunicazione digitale e dagli strumenti in uso quotidiano nella sua famiglia. Giovannino fa spesso i capricci perché vuole essere costantemente connesso con queste macchine infernali, ruba spesso il cellulare alla mamma; anche quando sta mangiando vuole sempre vedere sul Tablet o sulla tv  i soliti cartoni e non si stanca mai di rivedere sempre la stessa storia. Già conosce perfettamente l’uso di questi strumenti che, nonostante l’età, riesce a controllare perfettamente da solo; è capace di navigare nel web scegliendo le cose che lo attraggono di più….insomma la sua vita è accompagnata dalle stesse immagini elettroniche, gli stessi e ripetuti Jingle che lo rendono apparentemente felice e tranquillo, solo così riesce a star buono. I genitori cominciano a preoccuparsi, si disperano ma subiscono i suoi capricci e per non sentirlo urlare lo assecondano. Perché Giovannino è diventato così? Sicuramente perché anche i genitori sono digitaldipendenti. Ad un certo punto qualcosa sembra cambiare per Giovannino…  Un giorno che era a casa ammalato arrivò la nonna, che non avendo con se il cellulare gli propose un gioco nuovo,  “Il gioco dell’immaginazione”. La nonna gli spiega che non ha  bisogno di immagini su uno schermo per divertirsi, che se uno ti racconta una storia siamo capaci di vedere le immagini con la nostra mente e basta giocare con le parole usando la fantasia; proprio come aveva fatto Gianni Rodari nell’ “Arte di inventare storie”. Da quel momento Giovannino scoprì che il gioco più bello e divertente è usare la propria immaginazione… i genitori si resero conto che dovevano passare più tempo con Giovannino e grazie all’insegnamento di Rodari  trovarono un modo nuovo per stare insieme.

La fantasia è un’attitudine che ogni bambino possiede, ma che spesso è imbrigliata in ritmi pressanti. Per questa ragione, i genitori dovrebbero coltivarla insieme ai loro bambini ascoltando e inventando storie. I bambini creativi, infatti, imparano ad affrontare la realtà in modo più flessibile, esercitando la propria inventiva e maturando la propria indipendenza nel mondo.

INGRESSO GRATUITO

Prenotazioni: info@astrazioni.net / 3493191176 (anche WhatsApp)