AltoTevereNotizie

Abbonamento a feed AltoTevereNotizie
Aggiornato: 50 min 26 sec fa

Ferragosto a Sansepolcro: uno scrigno di natura, arte e cultura

Mer, 12/08/2020 - 12:50
AttualitàSansepolcro

Sabato e domenica la città di Piero della Francesca si offre ai visitatori nella sua veste più estiva

SANSEPOLCRO – Il weekend del Ferragosto si avvicina e il territorio di Sansepolcro si prepara ad accogliere i visitatori. Saranno infatti due giorni da trascorrere in relax, nel verde e nel fresco della Valtiberina, ma anche l’occasione per visitare una città ricca di storia e di suggestioni.

Sia sabato che domenica sarà aperta nei consueti orari (10-13,30 e 14,30 – 19) la mostra “Affreschi urbani” dedicata a Banksy e allestita al Museo Civico (via N. Aggiunti). La mostra sta riscuotendo un grande successo di consenso e pubblico, soprattutto tra i più giovani, i quali approfittano per visitare anche il Museo con le sue opera inestimabili: la Resurrezione di Piero della Francesca, il Polittico della Madonna della Misericordia sempre di Piero della Francesca; la Natività di Andrea della Robbia; il Cristo in pietà di Santi di Tito e tante altre.

Sulla scia di Banksy e degli affreschi murari, l’assessorato alla Cultura ha predisposto una mappa dedicate alle opere di Street Art che si stanno realizzando in centro a Sansepolcro. Numerosi writers da tutta Italia, stanno raggiungendo il Borgo per lasciare un segno della loro creatività. E così esiste già una mappa che può essere seguita per vedere quanto realizzato fino ad oggi.

Sabato alle 15,30 con ritrovo all’ufficio turistico (via Matteotti), è in programma “Scopri Sansepolcro - Il Museo Diffuso”: visita guidata alla scoperta di luoghi magici e particolari di Sansepolcro, spesso inaccessibili al turista. Sabato sarà la volta del Campanile del Duomo, con la guida dei campanari, e del Museo del merletto. Per informazioni: tel. 0575 740536.

Sia sabato che domenica sarà aperto al pubblico il Museo della Vetrata (via G. Buitoni 9) con orario 10-13. Il Museo rappresenta il primo esempio organico in Italia dedicato all'arte delle vetrate. Custodisce per lo più opere relativamente recenti, realizzate tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo. Per informazioni, tel 338 271 8244.

Sabato mattina all’Aboca Museum (via N. Aggiunti) sono in programma attività di laboratorio per bambini con inizio alle 11. Per i grandi, invece, stesso giorno e stessa ora per l’iniziativa “Peste ti colga”, in occasione del giorno dedicato a San Rocco, protettore contro la peste. Si tratta di una visita guidata alla scoperta delle erbe dalle proprietà antisettiche e antibatteriche e degli alambicchi e distillatori per la preparazione dell’acqua da ardere, considerata una panacea per tutti i mali, soprattutto per debellare il “flagello” divino. Le essenze esposte nelle sale di Aboca Museum racconteranno come le grandi epidemie, peste, tifo, vaiolo, venivano debellate con ogni mezzo, anche con le umili erbe locali. Per informazioni e prenotazioni, telefono 0575/759738; mail  info@circoloesploratori.it.

Ma Sansepolcro e i suoi dintorni, come detto, sono un scrigno di verde e relax, che consentono anche trekking e passeggiate oppure gite in bicicletta, per esempio lungo il Tevere o seguendo il Cammino di Francesco che tocca e passa nel territorio comunale.

Per qualsiasi informazione, l’ufficio turistico (via Matteotti) è aperto in orario 10-13 e 15-18 (tel 0575 740536 e mail info@meetvaltiberina.it).

addthis: 

Scuola, tra annunci e domande il punto della situazione con i Cobas

Mer, 12/08/2020 - 12:44
SindacatoItalia

. “Assumeremo 84 mila e 808 insegnanti precari a tempo indeterminato. Ci saranno poi 11 mila Ata. Una bella notizia per la scuola”. Lo ha detto la ministra dell’Istruzione, Lucia , aggiungendo: “Il ministro dell’economia, Roberto Gualtieri, ha dato il suo ok”.

Niente risposta, dalla titolare del Miur, sui 50mila lavoratori “Covid”, la cui assunzione è stata annunciata due giorni fa: precari dei precari, licenziati a giugno 2021, ma con il rischio di restare senza stipendio né disoccupazione in caso di nuovo lockdown.

Il tutto mentre resta avvolta nel mistero la ripartenza della scuola il 14 settembre (anche se in teoria già il 1 settembre dovrebbero partire i cosiddetti “corsi di recupero degli apprendimenti”): mancano all’appello linee guide chiare e comuni, gli spazi per ospitare gli alunni nel rispetto delle normative anti-contagio, tutele reali nei confronti di lavoratrici e lavoratori, senza considerare il grande punto di domanda relativo al trasporto pubblico locale.

Il punto della situazione sulla scuola con Giuseppe Follino, dell’esecutivo nazionale del sindacato di base  Scuola, che si occupa in particolare di precariato scolastico. Ascolta o scarica

tratto da https://www.radiondadurto.org/2020/08/07/scuola-tra-annunci-e-punti-di-domanda-il-punto-della-situazione-con-i-cobas/

addthis: 

Lignani: "Mensa e trasporto, tariffe invariate nonostante le difficoltà?"

Mer, 12/08/2020 - 12:36
PoliticaCittà di Castello

A pensar male la data del 14 agosto per la scadenza dell'iscrizione ai servizi di trasporto e mensa scolastici è studiata apposta per sopire polemiche e mugugni. Di certo è un termine infelice come infelice è la conferma di 60 euro per il trasporto e di 56 euro per la mensa per l'iscrizione a servizi di cui l'anno scorso si è usufruito solo in parte vista la nota emergenza sanitaria. E ancor più se si pensa ad un anno scolastico 2020/2021 con linee guida confuse, senza certezze e con l'assai probabile svolgimento delle lezioni anche lontano dalla sede scolastica e a domicilio. Un servizio di cui si usufruisce meno con lo stesso prezzo è un servizio (essenziale) il cui costo è aumentato con buona pace delle trionfanti affermazioni della Giunta comunale sulla presunta invariata della pressione fiscale e tributaria sulle famiglie tifernati. Inoltre, non va dimenticato come un simile balzello sia oggi assai più gravoso di un anno fa viste le diffuse difficoltà economiche anche per il fatto che queste quote di iscrizione prescindono da reddito e composizione del nucleo familiare colpendo di fatto maggiormente i più deboli e svantaggiati. Occorrono quindi delle rettifiche in corso d'opera sulle quote mensili e sui buoni pasto e all'uopo è stata presentata in data odierna un'apposita interrogazione qui riportata in calce.

Andrea Lignani Marchesani

Capogruppo FdI - Comune di Città di Castello

 

 

Al signor Sindaco di Città di Castello

                                    Oggetto : interrogazione

Il sottoscritto Consigliere comunale,

                                   PREMESSO

che il prossimo 14 agosto scadono le iscrizioni per poter usufruire del servizio di trasporto e mensa scolastici

che le quote di iscrizione, prescindendo totalmente dal reddito e dalla composizione delle famiglie degli studenti, sono rispettivamente di 60 euro per il trasporto scolastico e di 56 euro per la mensa, cifre uguali allo scorso anno

che nell'anno passato di fatto il servizio è stato usufruito per un periodo pari a due terzi del totale per le note vicende di natura sanitaria

che per lo stesso motivo non c'è certezza di un anno scolastico 2020/2021 interamente svolto all'interno delle aule scolastiche

che partendo da questo assunto si stanno manifestando lamentele e proteste nelle famiglie tifernati che intendono usufruire di detto servizio

                                                  INTERROGA LA S.V.

a) sulla motivazione di una data di scadenza per l'iscrizione al servizio a dir poco irrituale  vista oltretutto la situazione contingente

b) sull'opportunità di perseverare con una  una quota che prescinde dalla composizione e dal reddito del nucleo familiare

c) sulla mancata diminuzione di detta quota alla luce di un servizio solo parzialmente usufruito nel passato anno scolastico e di mancanza di certezze per una fruizione totale in quello che va a cominciare, stante le difficoltà economiche di molte famiglie

d) sulla necessità di correttivi a favore delle famiglie con sgravi, proporzionale al reddito e alla composizione del nucleo familiare, nella tariffa mensile e/o nel buono pasto

Città di Castello, 11 agosto 2020

Il Consigliere interrogante

Andrea Lignani Marchesani

addthis: 

Mirko Miscione è il nuovo centrale di Ermgroup San Giustino

Mer, 12/08/2020 - 12:33
VolleySan Giustino

Dopo una trattativa a più riprese,  la società Pallavolo San Giustino annuncia l'arrivo del nuovo centrale. Si tratta di Mirko Miscione, trentaduenne vastese, giocatore di grande esperienza. Sebbene si sia avvicinato al mondo del volley a quindici anni, il suo talento non è passato inosservato. Dopo le giovanili nella sua città natale, ha militato un anno ad Ortona, uno a Chieti e due all'Aquila in serie C. Per motivi di studi si è poi trasferito a Perugia giocando anche a Foligno. A ridosso della laurea si è dedicato anima e corpo alla pallavolo: Gaeta e Olbia in B1, due anni a Spoleto ottenendo la promozione in serie A, e Ortona in A2. Dopo la parentesi abruzzese è arrivo in Toscana, disputando con Santa Croce, dove ha partecipato ai playoff per l'A 1, e a Livorno in A2. La scorsa stagione a Prata di Pordenone, fino all'8 marzo, momento dell'interruzione dei campionati. In attesa dell'esordio a San Giustino ha così dichiarato: "Il progetto di San Giustino mi piace molto, ci ho creduto fin dall'inizio. Torno per l'ennesima volta in Umbria e ne sono felice. Dobbiamo impegnarci molto, dimostrandolo in campo. Ringrazio i dirigenti per l'interesse e la disponibilità; hanno creduto in me. Ci vediamo i primi di settembre per la preparazione ".

addthis: 

Ermgroup San Giustino dà il benvenuto a Lucio Piazzi

Mer, 12/08/2020 - 12:25
VolleySan Giustino

Lucio Piazzi, giovane schiacciatore cremonese, esordirà a San Giustino nella prossima settimana 2020-2021.  L'amore per la pallavolo è iniziato in tenera età; già a sette anni gravitava nelle giovanili di Cremona. In Under 13 si è trovato a sfidare Volley Segrate, realtà dove è approdato in Under 14, disputando le finali regionali e nazionali. A quindici anni, fino dell'Under 18, ha giocato nel Vero Volley Monza, anche nel ruolo di liberoesordendo poi in serie C e in B nella realtà monzese. La scorsa stagione passata nella Canottieri Ongina Volley di Piacenzain B, prima in classifica nel girone, fino all'interruzione dei campionati a causa del Covid-19. Piazzi è pronto ad intraprendere questa nuova esperienza a San Giustino, e in attesa dell'inizio dei campionati ha così dichiarato: "Vengo a San Giustino come schiacciatore per aiutare la squadra a raggiungere gli obbiettivi prefissati. Sono disposto a fare bene e ad impegnarmi, con la volontà di migliorarmi sempre più ".

addthis: 

De Cristoforo: “Divergenza insostenibile con Azzolina, impossibile lavorare così”

Mer, 12/08/2020 - 07:46
PoliticaItalia

Di Andrea Carlino, tratto da https://www.orizzontescuola.it/de-cristoforo-divergenza-insostenibile-con-azzolina-impossibile-lavorare-cosi/

“Non voglio fare polemiche, ci sono state  divergenze. Sull’assunzione dei precari, sulle deleghe che non sono state distribuite. È normale che in un governo di coalizione ci siano  posizioni diverse tra esponenti di partiti diversi, ma questo ha reso ad un certo punto impossibile il mio lavoro”. Così in un’intervista a ‘La Stampa’ Giuseppe De Cristofaro (LeU) che da tre giorni non è più sottosegretario all’Istruzione e si è trasferito al ministero  dell’Università con lo stesso incarico.

“Un gesto – si legge – che è frutto di uno scontro con la ministra Lucia Azzolina ad un certo punto divenuto insostenibile”.

“Avrei preferito un po’ di sintesi in più tra le diverse posizioni,  maggiore ascolto dei sindacati, delle parti sociali, delle posizioni  espresse dal Consiglio Superiore di Istruzione. Era necessario un  maggiore coinvolgimento della comunità scolastica – sottolinea – La  necessità di coinvolgere la comunità scolastica secondo me è sempre  necessaria, ma lo è in particolare in un momento di emergenza come  quello che abbiamo attraversato. Oltretutto gran parte dell’attività
della ministra Azzolina si è svolta durante la chiusura delle scuole e quindi ha riguardato la gestione della pandemia”.

“Chiunque si sarebbe trovato in grande difficoltà in una situazione in cui all’improvviso 8 milioni e mezzo di studenti non possono andare in classe e si deve affrontare l’emergenza con un sistema che ha delle  criticità accumulate nel corso degli anni. Si è fatto molto, ma si  doveva riconoscere che un milione e mezzo di studenti non sono stati raggiunti, e si doveva dialogare con tutti per trovare delle  soluzioni” sottolinea De Cristofaro.

addthis: 

Covid, Bori: "Test obbligatori per chi arriva in Umbria dall'estero"

Mer, 12/08/2020 - 07:40
PoliticaUmbria

"La Giunta regionale renda obbligatori i test per quanti arrivano in Umbria dall'estero e spieghi quali sono le sue reali intenzioni circa l'impegno a prevenire il diffondersi di nuovi contagi, a partire da quelli derivanti dalla cosiddetta importazione del virus da Paesi a rischio": lo ha chiesto, attraverso una interrogazione a risposta scritta il capogruppo regionale del Partito democratico, Tommaso Bori. "I nuovi contagi e i numeri di questi giorni - ha affermato Bori - ci dicono che il Covid-19 rischia di tornare a diffondersi anche a causa del mancato controllo dei flussi di persone che tornano o arrivano dall'estero, sia per motivi professionali che per turismo. Si tratta di un fenomeno che sta interessando anche altre regioni italiane tanto che in Veneto e nel Lazio, sono stati già adottati i primi piani di difesa per individuare e circoscrivere il rischio di nuovi focolai da Covid-19".

addthis: 

Tamat e Fuori di Zucca: grazie al gruppo d’acquisto si allarga la solidarietà

Mar, 11/08/2020 - 08:01
DirittiUmbria

Tamat NGO, soggetto proponente in partenariato con l’associazione Fuori di Zucca, ha partecipato al bando della Regione Umbria per il finanziamento di iniziative e progetti di rilevanza locale promossi da parte di organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale.

Fuori di Zucca, associazione nata grazie al progetto di Tamat SOCIAL START UPS, finanziato dal programma Erasmus + KA2 nel 2014 e premiato come buona pratica, rappresenta oggi a Perugia e in Umbria una realtà vera, vitale, ma soprattutto sostenibile di Gruppo d’Acquisto Solidale.

Da maggio 2018 ha anche attivato "FuoriDispensa" (la dispensa solidale) con la quale sono state consegnate oltre 180 spese solidali alle famiglie indigenti, un “servizio di comunità” che anche nell’emergenza COVID19 ha continuato la propria attività di Gruppo d'Acquisto Solidale, aumentando le spese solidali da 2 a 5 settimanali, sostenendo persone in difficoltà economica e distribuendo prodotti sani, in collaborazione con i piccoli agricoltori locali ai quali garantisce un compenso equo.

Il contributo della Regione Umbria ha così permesso a Tamat e Fuori di Zucca di estendere la misura solidale a 10 soggetti a rischio fragilità che durante il lockdown hanno visto l’aggravarsi della loro condizione.

Davvero un modello virtuoso di economia circolare e rigenerazione sociale.

addthis: 

Partito il progetto “ETitelefonoacasa”

Ven, 10/07/2020 - 14:37
CulturaCittà di Castello

E’ partito mercoledì scorso, 17 giugno, il nuovo servizio “ETitelefonoacasa” realizzato dall’Associazione tifernate MEDEM e ASTRA APS di San Giustino e sostenuto dagli assessorati alla Politiche Sociali e alla Cultura dei comuni di Città di Castello, nelle persone di Luciana Bassini e Vincenzo Tofanelli, del comune di San Giustino, nelle persone di Andrea Guerrieri e Milena Crispoltoni, e di Pietralunga, nella persona di Federica Radicchi.
Cuore del servizio è il portale http://www.etitelefonoacasa.it, appositamente realizzato, da cui è possibile prenotare diversi servizi telefonici (completamente gratuiti): si può richiedere, per se stessi o per altri, la lettura al telefono di favole, poesie, racconti, oppure inviare una sorpresa a qualcuno, magari per particolari ricorrenze.
Una volta raccolte, le richieste vengono smistate alla squadra di lettori che provvedono ad effettuare le telefonate nella data e ora prescelta.
Attorno al sito sono presenti anche la pagina Twitter e Facebook (questa ha raccolto 250 like in pochi giorni).
In questi primi giorni sono state già raccolte circa 50 richieste di telefonate, la maggior parte riguardano poesie e, soprattutto, auguri di compleanno, per persone lontane, o semplicemente per fare una sorpresa con una lettura. Le richieste provengono da tutta Italia, ma anche dall’estero con una telefonata, già fatta, a Parigi.
L’attività, in questa prima fase, proseguirà fino al 31 luglio per poi valutarne i risultati.
http://www.etitelefonoacasa.it

addthis: 

"Burkina Faso, la crisi umanitaria nell’arena elettorale". Un articolo di Céline Camoin su Africa Rivista

Ven, 10/07/2020 - 14:28
DirittiInternazionale

Pubblichiamo di seguito un interessante articolo di Céline Camoin apparso su Africa Rivista. Lo pubblichiamo non solo perchè Tamat NGO lavora da anni in Burkina Faso per progetti di cooperazione internazionale, sviluppo e sicurezza alimentare, ma anche perchè diventa decisivo rendere evidente come il terrorismo rappresenti oggi un ulteriore fattore di insicurezza nel “Paese degli uomini integri”. Buona lettura. 

Burkina Faso, la crisi umanitaria nell’arena elettorale addthis: 

Con il 57,5% Tesei è il 3° governatore più gradito in Italia, ma resta al palo

Ven, 10/07/2020 - 14:24
PoliticaUmbria

PERUGIA - La presidente della Regione Umbria Donatella Tesei sarebbe il terzo governatore più popolare d'Italia, con il 57,5%. A sostenerlo è Governance Poll 2020, un'indagine sul livello di gradimento dei presidenti delle 18 Regioni a elezione diretta e dei sindaci di 105 città capoluogo di provincia realizzata per Il Sole 24 Ore del Lunedì da Noto Sondaggi.

Al primo posto figura il presidente del Veneto Luca Zaia. Seguono poi Massimiliano Fedriga (Friuli Venezia Giulia e Tesei appaiata o Jole Santelli (Calabria). 

Un sondaggio apparentemente trionfale per la governatrice umbra se ad offuscarlo non fosse un rapido confronto con il risultato elettorale che ottenne lo scorso 27 ottobre, quando la percentuale era stata per lei del 57,55%, vale a dire un pizzico superiore. Certo i consensi attribuiti da un voto reale non sono paragonabili a quelli stimati da un sondaggio, ma va anche considerato che abitualmente il primo periodo di governo è quello nel quale si rafforza l’innamoramento fra gli elettori e il vincitore, e così è sempre stato: a dimostrarlo è la governatrice calabrese Jole Santellli che il 26 gennaio scorso aveva ottenuto il 55,29% delle preferenze e che adesso l’avrebbe appaiata.

addthis: 

Umbria Salute: l'impegno delll’assessore Coletto per risolvere la vertenza

Ven, 10/07/2020 - 14:11
SindacatoUmbria

PERUGIA - C’è l’impegno della Regione Umbria a risolvere i problemi aperti in Umbria Salute, l’azienda partecipata che si occupa delle prenotazioni medico-sanitarie su tutto il territorio regionale. A prenderlo di persona davanti a sindacati e lavoratori - ieri in piazza a Perugia insieme a medici e infermieri del servizio sanitario regionale - è stato l’assessore regionale Luca Coletto, “incalzato” all’ingresso di palazzo Cesaroni (sede del consiglio regionale) da una delegazione sindacale. “L’assessore ci ha assicurato che si farà carico personalmente dei problemi che da tempo abbiamo messo in evidenza - affermano i rappresentanti di Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil, Nidil Cgil e Felsa Cisl - sia per quanto riguarda i 180 precari in scadenza di contratto a novembre, sia più in generale per le evidenti difficoltà nella ripartenza delle prestazioni, con la chiusura di alcuni punti Cup come quelli della Usl Umbria 1, senza nessuna comunicazione e confronto. Abbiamo ribadito all’assessore - concludo i sindacati - che le riorganizzazioni non possono essere fatte senza ascoltare i lavoratori, che dovrebbero esserne invece gli attori principali. Ora attendiamo una convocazione in tempi stretti, altrimenti inevitabilmente la mobilitazione proseguirà e si intensificherà”.

addthis: 

Pagine